MILLE GIORNI DI THE’ E DI ME

Non può mancare nel mio blog una delle mie grandi passioni: il the! 

Diecimila Villages_Mosaic_Tea-Around-The-World_header

Caldo, freddo, profumato, speziato, con o senza latte, adoro il the in ogni sua forma e colore!

Agli amici che tornano dai loro viaggi, chiedo sempre di riportarmi tre cose : del the, dei gufi o dei prodotti di bellezza del luogo.

Ormai da tempo ho sostituito la cara vecchia abitudine tutta italiana della tazzuriell ‘e cafè per la più orientale tazza di the .

Hot-tea-and-roses-buona-mattina-wallpaper.jpg

________________________________________________________________________________________

Benvenuti nella mia personale sala da the, che arricchirò di viaggio in viaggio!

un-mondo-di-tea_5273da8fcdcb6_w1500

Una profumata tazza di the,racchiude in sè una filosofia e diversi rituali alquanto affascinanti.

 Quando scrivo ho la mia tazza di the  sempre accanto!

Adoro far girare i miei pensieri riflessi in un bicchiere di profumato the   ( come cantava Madmoiselle Anne nella sigla dell’omonimo manga giapponese, ai piedi del Monte Fujiama ).

Dalla Turchia all’India passando per i paesi del Maghreb, sorseggiare la profumata bevanda, non è mai solamente solo bere , ma riposarsi da una lunga giornata di studio o di lavoro, riscaldarsi dal freddo, consolarsi da una delusione, chiudere affari , combinare matrimoni … .e molto altro …

Scopriamo insieme mille ed un modo di bere il the

tazze da tè 2c357a3d93e0a8e32859fadfac0f51d3-tea-art-

__________________________________________________________________________________________

IRAN

Chi mi segue sa che il viaggio in Iran    ha rappresentato una svolta nella mia carriera da viaggiatrice. La mia avventura in solitaria nell’Antica Persia, è stata davvero sopra le mie aspettative. Sarà la gentilezza ed ospitalità della gente, le bellezze dei panorami naturali e della cultura raffinata, delle poesie dei sufi e delle loro danze.

Ho bevuto litri di the ed ascoltato fiumi di  parole, nei ristoranti e nelle strade, in un paese incantevole dove la divisione pubblico-privato è fortissima.

img_9796.jpg
The sul biglietto aereo in Iran- Mashaad

Il the persiano è senza dubbio uno dei miei preferiti!

Vediamo come viene fatto:

Per prima cosa, dovete sapere che la marca più usata è Du Ghazal Tea che si trova in tutti i super mercati.

Vi servirà una macchina con un infusore , meglio se è  un Samovar * .

Samovar
Samovar
  • Un cucchiaio di the in  polvere
  • Verso il thè nell’infusore ed attendo 6-7 minuti, fino a che sarà diventato di  un caldo rosso ambrato
  • La particolarità del the iraniano è che si trova sempre pronto nelle case grazie al Samovar (parola e attrezzo di origine russa)

* Ma cos’è ed a  cosa serve un samovar? Da noi molto poco diffuso e invece presente in quasi in ogni abitazione in Russia e più in generale in Oriente?

Praticamente, è una sorgente costante di acqua calda durante tutto il giorno. Funziona in questo modo:

Troviamo la teiera con il  concentrato , nella sua parte superiore.

Pedro e Samovar
Pedro e Samovar

La parte inferiore contiene invece acqua che viene scaldata e mantenuta calda, oggigiorno da una resistenza elettrica, in passato da un fuoco di legna o carbone.

Il deserto di Kashan
Il deserto di Kashan

Così, ogni volta che qualcuno vuole una bevanda calda, va dal samovar e prende un po ‘di concentrato dalla parte superiore, che poi diluisce con acqua calda dalla parte inferiore. In questo modo, è facile farsi una tazza di the in ogni momento, senza dovere ogni volta mettere l’acqua a bollire. Il samovar, poi, al di là della sua funzione concreta, emana una simpatia e un «calore» emotivo paragonabili a quelli di un camino, inoltre è anche un classico regalo di nozze, come per noi la Bialetti, per intenderci.

Samovar
Samovar Gigante nella piazza di Esfahan

Per chi cerca come me di curare in modo particolare la salute, avere un samovar a casa è un  ottimo sistema per  bere  molto  e riscaldarsi quando si è appena ritornati a casa o si è infreddoliti. Cit 

Dove bere il the a Teheran

Se visitate Teheran, la capitale, con più di 15 milioni di persone, non potete non dedicare una visita alla più antica casa da thè di tutta la Persia : sto parlando di Haji Ali Dervish Tea House , situato in una parete di un vicolo dell’affollato Bazaar di Teheran.

te-768x576

E ‘un locale a gestione familiare dove un simpatico ed arzillo settantenne (che ha perfino un suo profilo instagram https://www.instagram.com/haj_ali_darvish_tea_house/ ) accoglie file di turisti con un bel sorriso e una moneta con la scritta ” BENVENUTI IN IRAN “ , sarà il vostro primo souvenir!

Haji Ali Dervish
Haji Ali Dervish

Qui vengono serviti una moltitudine di chay (così si dice the in farsi, ma anche in hindi, urdu, turco e arabo!) Nelle tipiche tazzine persiane.

Piccolo consiglio: provate quello al limone e zafferano !!!

Un’altra esclusività del bere in Iran è quella del nabat : cioè lo zucchero cristallizzato, come vedete nella foto. E per decorare il tutto: fiori d’arancio, boccioli di rosa essiccati e come dolce i datteri iraniani, più grossi scuri e succosi rispetto a quelli del Medioriente e Africani.

Nabat
Nabat

Come tutta l’arte iraniana, anche qui la cerimonia del bere il the è carica di significati, poesia estrema, grazia e bellezza!

IMG_9603

Per ulteriori informazioni sull’Iran, leggi il reportage del mio viaggio in solitaria attraverso l’Iran

____________________________________________________________________________________________

MAROCCO

Impossibile tornare da un viaggio in Marocco senza avere il profumo del the alla menta nel cuore per molto tempo. Cosi famoso da essere il titolo di una canzone dei La Dura nella colonna sonora di Ocean’s Twelve  .

Il a la mente
Il a la mente

I graziosi servizi da the marocchini hanno la particolarità di avere la teira dalla parte finale più avanzata e ricurva, in modo da creare quel caratteristico getto che finendo nella tazzina forma la schiuma.

Tuareg
Tuareg

Nella società marocchina la famiglia ha un ruolo , ed in ogni famiglia, per celebrare momenti conviviali è presente la gustosa bevanda. Viene data particolare importanza alla presentazione, dai colorati servizi ai dolci che lo accompagnano.

Ho imparato, neanche a dirvelo, il metodo della preparazione del the alla menta,dalla mamma di Marwan : Fatima, in una città di provincia vicino a Casablanca .

IMG_8356IMG_8348

ECCO A VOI I PASSAGGI CHE VI PORTERANNO A GUSTARE IL THE ALLA MENTA MAROCCHINO COSI COME  FATIMA LO HA INSEGNATO A ME !

Nel nostro Brak mettiamo un bel ciuffo di menta fresca  riempiendolo con l’acqua, aggiungiamo poi due zollette grandi di zucchero e del the  “Polvere di Cina” , che non è altro che il the  verde cinese. 

Lasciamo in ebollizione per una ventina di minuti almeno! ATTENZIONE:   Il tuo Brak non va posizionato direttamente sul fuoco ma su uno spargifiamma a fuoco lento!

 Di solito una teiera riesce a riempire circa 6 bicchierini.

Una volta pronto portatelo nel vostro bel vassoio con le tazzine coordinate.

Il Marocchino
Il Marocchino

In  Marocco il the  è servito bollentissimo!

Per ovviare all’inconveniente di ustionarsi ed assistere a una scena di poco gusto i marocchini hanno ideato una tiritera che sta nel travasare per diverse volte il the  tra due tazzine , finchè non raggiunga una temperatura umana e bevibile.

Dall’alto della nostra praticità tipicamente europea vi chiederete perché non bollirlo di meno, o semplicemente soffiarci sopra.

Devo essere sincera, me lo sono chiesta anche io! Ho provato ad avanzare l’ipotesi di usare questo metodo a Fatima, ma le tradizioni ed i riti non si toccano!! 

Ed ora lo faccio anche io nelle mie cene tra amici. Sono sicura che Fatima e gli altri amici marocchini, vedendomi , sarebbero fieri di me!

Ah! non vi ho detto chi è Marwan!

Io e Marwan ci siamo conosciuti al porto di Civitavecchia , abbiamo subito fatto amicizia. Ho scoperto che lui è praticamente più sardo che marocchino  ed il papà vive in Sardegna da più di 20 anni. Magari vi racconterò meglio nel post sul Marocco, di come abbia vissuto questo splendido paese stretto tra il Sahara e l’Oceano da dentro con questa dolcissima famiglia sardo-marocchina.

19396668_1392675067487386_5050719960657424780_n

Famiglia marocchina
Famiglia marocchina
Famiglia marocchina
Famiglia marocchina

Il mio momento preferito per il thè  è sicuramente sorseggiarlo al mattino, insieme ai dolci tipici, le spremute di arancia fresche e  le marmellate  marocchine, possibilmente in una delle terrazze colorate delle residenze storiche di Marrakech, i famosi riad, da cui ammirare il panorama delle città e lasciarsi cullare dall’adhan, la chiamata alla preghiera delle Moschee.

Terrazze di Marrakech
Terrazze di Marrakech

Nella famosa piazza di Djama el Fnaa a Marrakech cercate di visitare le numerose  sale da the, dove spesso  potrete  fumare anche il caratteristico narghilè, la pipa ad acqua con il tabacco profumato.

Per scoprire di più sul Marocco, leggi  l’articolo sul Marocco  in solitaria .

IMG_6345.JPG

_________________________________________________________________________

THE ROSA D’ARABIA

Nei i miei viaggi internazionali, cerco sempre di approfittare  degli scali, per prenotare un lungo soggiorno , così come ho fatto per Dubai,Istanbul, Abhu Dabi, Doha ed Il Cairo.

Ho assaggiato il the alla  rosa durante la  mia breve gita a Doha.

Pensate che è pubblicizzato come il miglior  the al mondo!

Arabia Rose Tea
Arabia Rose Tea

Dopo averlo assaggiato all’interno di un negozio dell’ordinatissimo e pulitissimo Bazar di Dhoa, ho deciso di comprarlo, anche perché la confezione rosa era molto da graziosa!
Ho poi scoperto che il tè alla rosa può aiutare il nostro corpo in molti modi.

Vantaggi-di-rose-tea
Vantaggi-di-rose-tea

 

Grazie Qatar Airways per aver organizzato il tour guidato a Doha! (Leggi qui il mio articolo).

13164387_997041993717364_9173588137614517136_n.jpg

________________________________________________________________________________________

THE FIORITI DEL VIETNAM

Non sono ancora stata (ahime!) in Vietnam , spero però di visitare quella regione del mondo molto presto!

Per quel poco che so, i  vietnamiti sorridono sempre ed io ho la fortuna di essere la cognata di una splendida ragazza di Ho Chi Mhin. Posso dire che me li sento tutti già molto Vietn-AMICI !!! (VI PREGO RIDETE ALLA BATTUTA!)

Se avete consigli su viaggi on the road in Laos, Vietnam e Cambogia  scrivetemi !! 

Ma torniamo alla nostra tazza fumante….

Mia cognata mi porta spesso delle graziose scatole da tè dal Vietnam , si tratta di graziosi boccioli di fiori secchi, che una volta immersi in acqua bollente si aprono, creando un’effetto fioritura in vivo come se stesse guardando un time lapse di un fiore che si apre appunto.

Tè ai fiori
Tè ai fiori

Questi sono i più spettacolari, per farvi capire meglio allego qui dei video, perché è davvero incredibile vederli la prima volta.

 

Se vi trovate a visitare la capitale di Ho Chi Min, potrete gustare questi coreograficissimi the, in un o dei bar storici del brand Phuc Long.

__________________________________________________________________________________________

DALL’INDIA —-> AL REGNO UNITO, IL MASALA CHAI

8 anni di viaggi nel subcontinente indiano e ancora all’idea di fare le valigie e tornare da Mamma India, mi si riempie il cuore di gioia!!

L’India è un mondo: millenni di storia, di arte e di cultura; un’universo cosi permeato di religiosità che fa dei suoi Dei e delle cerimonie religiose una presenza costante nella propria vita. Per quanto abbiate letto e sentito raccontare, l’esperienza di un viaggio in India non può essere mai pienamente raccontata. Cercherò in questo piccolo blog di  trasmettervi le emozioni provate e le lezioni imparate in India durante i miei viaggi.

Per qualche strana ragione non ho mai considerato l’India come una destinazione lontana ed esotica, ma semplicemente qualcosa che era gia in me e che  avrebbe fatto parte della mia vita per sempre.

Taj Mahal
Taj Mahal

Parlare di India ormai per me è come parlarvi di un parente, del migliore amico, della ricetta preferita, del profumo dei ricordi indelebili e potenti  come l’eterna danza di Shiva. E’ come tornare a casa per me.

Ed ogni visita  a casa da amici indiani è immancabilmente accompagnata dall’onnipresente the al latte speziato: ’ IL MASALA CHAI! Speziata come la maggioranza delle pietanze Made in India.

Masala Chai
Masala Chai

Nel subcontinente indiano il chai viene bevuto in piccolissime tazzine, come le nostre per  il caffè,  spesso di terracotta , cosi dopo aver bevuto si può gettare la tazzina ecosostenibile .

Chai indiano
Indian Chai

Durante i miei primi viaggi in India ne andavo matta, lo bevevo in continuazione .

Al classico modo di prendere il chai  indiano , oggi preferisco di gran lunga il the turco o persiano senza latte! Credo di aver preso questa decisione dopo la terribile indigestione a Varanasi!!  Bisogna essere estremamente attenti a non beccarsi infezioni e febbri intestinali nei viaggi in India, acqua o latte possono essere una delle cause principali,  e nonostante sia sempre scappata al peggio , pur avventurandomi e bevendo acque sacre nei templi o mangiando cibo di strada nei peggiori bar dell’India, Varanasi non ci ha proprio perdonati.

Forse la città santa induista ha questo potere/purgante di far scontare i peccati di questa e anche delle altre vite precedenti, diciamo che io ed i miei compagni di viaggio abbiamo sicuramente pagato qualche errore karmico per come ci siamo ritrovati!

Varanasi
Varanasi

Ma questa è un’altra storia, e non voglio rovinarvi il racconto sul nostro masala chai!

bio-Assam-tea-chai_ed4ae682-74cf-44a1-b58b-e9e67994e50a.jpg

Comunemente chiamato chai, si consuma non solo in India ma anche in Nepal, Pakistan , Bangladesh e Sri Lanka  con evidenti variazioni e ricette locali e si consuma molto frequentemente in qualsiasi momento della giornata, dall’alba al tramonto.

Attenzione  nell’India Himalayana a tradizione buddhista come il Ladakh o nelle alte montagne del Nepal il tradizionale thè è il classico thè tibetano chiamato bò cha, una bevanda molto lontana dal classico tè e dal masala chai, che la maggioranza delle persone trova imbevibile (essendo un miscuglio di foglie di tè, con burro di yak, sale, latte e bicarbonato e farina d’orzo tostata , il tutto mescolato in un cilindro di legno!! MA NON GUARDATE ME ….. non ho ancora avuto il piacere di provarlo. Ma se  dovessi visitare Ladak o Tibet vi prometto che tra una scalata e l’altra dell’Himalaya, lo assaggerò …solo per voi! :p)

Nel paradisiaco Kashmir invece il chai si presenta di un bel colore rosa, accompagnato da mandorle e pistacchi, signori ecco il kashmiri chai

Kashmiri Chai
Kashmiri Chai

L’India pulula di venditori ambulanti, quelli del thè sono conosciuti con il nome di chai wallahs e servono il the al pubblico ovunque, persino nelle soste delle stazioni, nei lunghi e lenti tragitti dei treni indiani . (AH IL TRENO IN INDIA! quanti ricordi !)

train-india_798991c.jpg

La fama del chai ha travalicato i confini nazionali e asiatici e adesso il masala chai magari rivisto in chiave locale lo potete trovare in Europa, Canada, Gran Bretagna,Russia o negli Stati Uniti ma soprattutto nelle catene di caffetteria come Starbucks.

A Londra  il miglior chai, che a mio avviso potete gustare è quello della catena di ristoranti indiani Dishoom presente con diversi stores della multietnica capitale inglese. Dishoom si presenta come un bar in stile Parsi con poster di film Bollywood anni 50-60 . Hanno creato una moltitudine di ricette di chai che stuzzicheranno davvero la vostra curiosita’ .

dishoom-chocolate-chai.JPG

Vi lascio qui la mia personale ricetta, anche se come dicevo non ne consumo più molto dopo la mia esperienza a Varanasi!

#MasalaChai

  1. 2 cucchiaini di thè nero in foglie.
  2. 1 stecca di cannella.
  3. ½ cucchiaino di chiodi di garofano.
  4. 1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato.
  5. 1 cucchiaino di semi di cardamomo..
  6. 300 ml di acqua.
  7. 80 ml circa di latte.

Ogni città in India in cui ho viaggiato ha dei bar tipici più o meno rinomati, cercherò il prima possibile di fare una lista dei migliori bar che ho visitato nelle grandi e piccole città indiane.

masala-chai-il-tè-speziato
masala-chai-il-tè-speziato

____________________________________________________________________________________________

TURCHIA 

Chi non conosce la Turchia potrebbe pensare che il caffè turco sia  la bevanda nazionale più famosa. Nulla di più sbagliato!

tea-and-baklava.jpg

I turchi amano bere il thè dall’alba al tramonto e ogni occasione è buona per metter su la teiera.

La pratica è saldamente radicata nella cultura come un’esperienza sociale e un segno di ospitalità, il che assicura ai turchi il primato di bevitori di tè, altro che gli inglesi!!

Lo chiamano çay (pronunciato chai come gia abbiamo visto in Iran ed India) ed è chiaro che la Turchia è una nazione di bevitori di thè.

La cultura del thè turco:

Sulle strade più trafficate c’è una vista familiare: un giovane che corre portando un vassoio d’argento, tra la folla, per consegnare bicchierini a forma di piccoli tulipani pieni di tè nero.

img_3830.jpg

Il liquido profumato non è tradizionalmente bevuto con latte o limone, ma solo con cubetti di zucchero.

I commercianti spesso offrono ai clienti un the, in segno di amicizia e di ospitalità, anche se nella maggior parte dei casi lo scopo di servire il çay ai clienti, soprattutto bollente, è quello di trattenerli nel proprio negozio più tempo e avere modo di negoziare di più e vendere meglio.

Pausa cay ad Antalya
Pausa cay ad Antalya

Come fare il tè turco:

Per fare il thè turco, è necessario un Caydanlik . Sono due teiere impilate una sopra l’altra. L’acqua viene messa nella teiera di sotto, mentre le foglie di tè e poca acqua vengono messe in quella di sopra. Quando l’acqua di sotto bolle, si mescola l’acqua con le foglie di tè nella teiera sopra. Poi si versa il tè in bicchieri attraverso un colino in modo che siano riempiti a metà. Si rabbocca, quindi, con l’acqua bollita dalla teiera di sotto. (tecnica molto simile a quella del Samovar).

caydanlik

Così, mentre siete in Turchia, accettate un invito a gustare un bicchiere di the: è il più grande segno di ospitalità che un turco potrà mai fare.  Proprio come ho potuto sperimentare  durante le mie visite ad Istanbul e nelle valli selvagge della Cappadocia.

Nella foto sotto io e la mia compagna di viaggio , ci troviamo nel Maneggio di #CappadociaHorseRiding dal cowboy turco del film “Winter Sleep”-“Il regnod’Inverno” girato proprio nella città di Goreme.

Drinking Tea in Cappadokya
Drinking Tea in Cappadokya

Ekrem,cosi si chiama il cowboy turco, invita chiunque passi per il suo rench a prendere un the e visitare la sua casa, che è anche un bed&breakfast.

Ekrem Cappadocia Horse Riding
Ekrem Cappadocia Horse Riding

Lasciatevi quindi andare ad incontri e piacevoli chiaccherate accompagnate dal the durante la vostra vacanza turca. E ricordate di riportare come ricordo il servizio tipico turco di cui vi lascio una foto. Potrete trovarlo nei vari bazaar e anche nei supermercati.

Turkish-multi-coloured-glass-tea-set-on-silver-carry-tray.jpg

La bevande è cosi amata che al super mercato le confezioni del the sono spesso formato familiare! Molte marche e sapori  sono impilati negli  alti scaffali dei supermercati , ma il più noto e popolare è di proprietà del governo: il marchio Çaykur.

Scorte di the , ne abbiamo?
Scorte di the , ne abbiamo?
Caykur Turkey
Caykur Turkey

______________________________________________________________________________

ANDALUCIA: THE ED INFUSI ALL’OMBRA DELL’ALHAMBRA

L’Alhambra:  una delle 7 meraviglie del mondo  nella magica città andalusa di Granada.

I fasti dell’antico regno islamico di Al-Andalus rieccheggiano nelle viuzze e nelle grandi costruzioni orientali ai piedi della maestosa reggia.

Una cosa che a Granada non manca è il thé. La città più arabeggiante di Spagna vuole mantenere il suo legame culturale con la costa africana del Mediterraneo anche con il rito del té e la passione per le spezie. Così, se i negozi di souvenir vendono principalmente artigianato arabo, molti localini si fanno chiamare teterias (sale da the). Non potevo non andare in esplorazione. cit.

Al Baycin Granada
Al Baycin Granada

Ci troviamo immersi nelle  numerose botteghe e sale da the del quartiere marocchino dell’Albaycin che oltre a vendere il tipico the alla menta, ha numerosi assortimenti di infusi e the fruttati che potrete acquistare in miscele gia pronte e o personalizzate .

Queste miscele hanno dei nomi evocativi , come  “The esencias de Granada” o  “Cuentos de la Alhambra”.

teas of Granada
teas of Granada

Proprio come un racconto sussurrato dalla principessa Shehrazade alle orecchie del Sultano, ne “Le mille e una Notte”.

____________________________________________________________________________________________

Ultima ma non ultima nella mia galleria sui the nel mondo, in via di ampliamento,  troviamo la bellissima…

THAILANDIA

Lost in Bangkok
Lost in Bangkok

La Thailandia ha rappresentato sicuramente uno dei luoghi più singolari dal punto di vista culinario.

Qui il chai-latte è la bevanda favorita , un sollievo delizioso dal torrido clima umido.

Thai Tea Latte
Thai Tea Latte

Al contempo sia dolce che amaro, il thè freddo thailandese è una miscela di thè nero, latte condensato, zucchero e spezie, deliziosa e rinfrescante.

 Ecco la ricetta

Tè Freddo Thailandese Tradizionale

  • 30 g di Tè nero in foglie
  • 1,440 l d’Acqua bollente
  • 125 g di Latte condensato dolcificato
  • 110 g di Zucchero
  • 240 ml di Latte evaporato, intero, di cocco (se lo desideri miscela tipologie di latte diverse)
  • Anice stellato, tamarindo in polvere e cardamomo, a piacere

Tempo Totale di Preparazione: 35 minuti | Porzioni: 6

Immergi per 5 minuti le foglie di tè e le spezie nell’acqua bollente. Versa l’acqua in una pentola attraverso un filtro per trattenere le foglie.

Aggiungi lo zucchero e mescola per dissolverlo completamente. Incorpora il latte condensato, copri la pentola e lascia riposare e raffreddare il tè, fino a quando raggiungerà la temperatura ambiente.

Servi il tè in un bicchiere alto con dei cubetti di ghiaccio. Versa il tè sul ghiaccio e non riempire completamente il bicchiere.

Completa la bevanda con del latte a tua scelta (evaporato, intero, di cocco o miscelato). Servilo immediatamente senza mescolare.

Thai Tea Latte
Thai Tea Latte

 

Spero l’escursus attraverso le tazze da the del mondo vi sia piaciuto!

Conto di ampliare questa sezione il prima possibile, e voi che esperienze avete avuto con il thè durante i vostri viaggi?

fede0fd490ba4b96d5dd8129f1edf0e2

FATEMELO SAPERE NEI COMMENTI QUI SOTTO!

BUON THE A TUTTI! VI LASCIO UNA PICCOLA GALLERIA DI PENSIERI E FRASI SUL THE!

lin-yutang.jpg

 

3 pensieri su “MILLE GIORNI DI THE’ E DI ME

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...